Visto IVA

DISBRIGO PRATICHE FISCALI  >  Visto IVA

VISTO DI CONFORMITA' PER LA COMPENSAZIONE O IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA ANNUALE E INFRANNUALE



Le dichiarazioni IVA dei Vostri Clienti che necessitano, del visto di conformità per la COMPENSAZIONE o il RIMBORSO DEL "CREDITO IVA 2017", potranno essere gestite dal nostro CAF.
Dal 2015 è possibile richiedere il rimborso del CREDITO IVA INFRANNUALE.

Le dichiarazioni IVA dei Vostri Clienti che necessitano del visto di conformita' potranno essere gestite dal nostro CAF Imprese (CAF TUTELA FISCALE DELL'IMPRESA), che e' E' UN SOGGETTO AUTORIZZATO al rilascio del visto di conformità.

Attenzione: Vi segnaliamo con il D2 192/2016 che per il rimborso del credito IVA 2016 fino a € 30.000 non è necessaria l'apposizione del visto di conformità.

MODULI

Per poter usufruire del servizio dovrete:

Compilare tempestivamente la scheda informativa, senza allegare alcuna documentazione, e inviarla a mezzo e-mail a abc@servizi.abcommercialisti.it. La scheda ci occorre per organizzare al meglio il nostro lavoro.
● Scheda informativa.

DOCUMENTAZIONE PER COMPENSAZIONE E RIMBORSO IVA ANNUALE OLTRE € 15.000:
Preparare tutta la documentazione necessaria e farla pervenire presso i nostri uffici.
● Modulo d'ordine e elenco della documentazione.

DOCUMENTAZIONE PER COMPENSAZIONE E RIMBORSO IVA ANNUALE DA € 5.000 A € 15.000:
Preparare tutta la documentazione necessaria e farla pervenire presso i nostri uffici.
● Modulo d'ordine e elenco della documentazione.

DOCUMENTAZIONE PER RIMBORSO IVA INFRANNUALE (Modello TR) OLTRE € 15.000:
Preparare tutta la documentazione necessaria e farla pervenire presso i nostri uffici.
● Modulo d'ordine e elenco della documentazione.

DOCUMENTAZIONE PER COMPENSAZIONE IVA INFRANNUALE (Modello TR) DA € 5.000 A € 15.000:
Preparare tutta la documentazione necessaria e farla pervenire presso i nostri uffici.
● Modulo d'ordine e elenco della documentazione.

Attenzione: la pratica deve obbligatoriamente essere fatta entro il 30 del mese successivo alla scadenza del trimestre (es. trimestre luglio/agosto/settembre la dichiarazione deve obbligatoriamente essere inviata entro il 30 ottobre).

COSTO DEL SERVIZIO

Euro 0,50 per ogni documento registrato sui registri IVA con un costo minimo di Euro 450+IVA.
E' inoltre previsto un onorario che può variare dallo 0,50% al 1,50% dell'ammontare del credito da
portare in compensazione.
Riportiamo di seguito gli scaglioni di credito su cui verrà applicata la percentuale relativa.

Da €. 0 a €. 50.000 - zero
da €. 50.001 a €. 150.000 - 1,50%
da €. 150.001 a €. 250.000 - 1%
oltre €. 250.000 - 0,50%

esempio 1

Supponiamo che un'azienda debba compensare o richiedere a rimborso un credito IVA di €. 70.000 a fronte di 800 fatture.
Il costo relativo alla quantità dei documenti da controllare sarà di €. 450,00, poiché entro le 900 annotazioni. A tale costo dovrà essere sommato l'1,50% del credito superiore a €. 50.000, come da scaglione, pari a €. 300,00.
Il costo sarà quindi di € 750 (450+300).
La somma degli importi costituisce base imponibile IVA.

esempio 2

Supponiamo che un'azienda debba compensare o richiedere a rimborso un credito IVA di €.100.000 a fronte di 1000 fatture.
Il costo relativo alla quantità dei documenti da controllare sarà di €. 500,00 (1000x0,50) A tale costo dovrà essere sommato l'1,50% del credito IVA superiore a €. 50,000, come da scaglione, pari a €. 750,00.
Il costo sarà quindi di € 1.250 (500+750).
La somma degli importi costituisce base imponibile IVA.

UTILITA'

● Memo per l'utilizzo del credito IVA.